Bilancio sociale

2014-2015

In aggiunta alle attività / iniziative del 2012 prosegue il progetto "Volontariato Per Anziani”-

Volontariato Europeo con progetto in Romania

Continua lo Sportello della Banca del Tempo 

2012-2013

In aggiunta alle attività / iniziative del 2011viene avviato il Progetto ""Volontariato Per Anziani”: un progetto frutto della collaborazione tra 4 Associazioni: “Televita” (che è la capofila), “Telefono d’argento”, “Il Ponte” e “Oltre le barriere”, che operano per le persone anziane nel II e IV Municipio di Roma. 

Abbiamo un messaggio per i giovani, studenti, disoccupati o parzialmente occupati: attraverso una esperienza temporanea di volontariato nelle attività e nei servizi in favore delle persone anziane è possibile compiere un gesto di solidarietà ma anche acquisire conoscenze utili per futuri possibili sbocchi di lavoro: il “pianeta anziani” continua a crescere!

2011

Viene rinnovato l’accreditamento presso L’Agenzia Nazionale per i Giovani nell’ambito del Programma Gioventù in Azione. Siamo accreditato come organizzazione d’invio e di coordinamento.

Realizzazioni di corsi formativi per volontari che intervengano nel campo estivo territoriale permettendo l’inserimento di due ragazzi portatori della sindrome di Down.

Continuano visite guidate e conferenze

Continua l’attività di sportello della Banca del Tempo senza il contributo del comune di Roma.

2010

Continua attività nell’ambito dello Servizio Volontario Europeo, partecipiamo a due progetti in Germania inviando due volontari italiani. Una volontaria partecipa all’azione 3.1 (campo estivo) in Romania.
Continuano le visita guidate, si inizia con un ciclo di conferenze preparatorie ( circa 150 partecipazioni)
Si interrompe la collaborazione con la RSA Castello della Quiete. Iniziano contatti con Asl Roma A, e il responsabile dell’area della Marginalità del CSI (centro sportivo italiano)di Roma.
Continua l’attività di sportello della Banca del Tempo senza il contributo del comune di Roma.

2009

Continua la collaborazione con la RSA Castello della Quiete, organizzazione di un’altra gita esterna a Villa Torlonia.  Festa di Natale con gli utenti.

Partecipazione a 4 progetti europei in Francia, Romania, Polonia, Estonia , si inviano 6 giovani volontari italiani.

Partecipazione a 4 progetti europei in Francia, Romania, Polonia, Estonia , si inviano 6 giovani volontari italiani.

Continua il progetto Integrazione scuola: assistenza a bambini delle scuole primarie che necessitano di un supporto particolare.

Inizia il progetto Conosci la tua città, visite guidate per correntisti della banca del tempo, si realizzano 3 visite con circa 45 partecipazioni.

2008

Rinnovo biennale della convenzione con la RSA Castello della Quiete ed organizzazione delle prime gite esterne.Organizzazione di feste per i compleanni, Natale insieme, gita al Bioparco di Roma.

Avvio del Volontariato Europeo: progetto per giovani di età compresa tra i 18 ed i 30 anni che vogliono fare esperienza di volontariato in un Paese dell'Unione Europea. Tutta pagato e piccolo rimborso spesa incluso nel progetto.
Organizzazione e gestione di corsi di formazione al volontariato per più di 90 giovani.
Presentazione ai Servizi Sociali del IV° Municipio di Roma del Progetto "Investi il tuo tempo con gli anziani", volto a dare assistenza e compagnia a persone anziane del IV Municipio di Roma attraverso le dinamiche della Banca del Tempo.
Progetto Integrazione scuola: assistenza a bambini delle scuole primarie che necessitano di un supporto particolare.

2007

Prosecuzione del progetto Castello della Quiete,  al via l'organizzazione di un gruppo di teatro e gestione delle pratiche burocratiche per l'organizzazione di uscite insieme ai pazienti/ospiti della RSA da organizzarsi nel 2008.

Organizzazione e gestione di corsi di formazione al volontariato per più di 80 giovani interessati a fare volontariato per la prima volta. 
Banca del Tempo - visite culturali e scambi di gruppo

Adesione alla campagna 5 x mille 2007

2006

Avvio del progetto Castello della Quiete, presso l’omonima Residenza Sanitaria Assistenziale della RMA. Volontariato settimanale presso tale struttura

Adesione alla campagna 5 x mille 2006

2005

Avvio scambi di natura sociale allo sportello della Banca del Tempo e visite culturali di gruppo.

2004

In modo particolare maggiore focalizzazione sulla formazione nuovi volontari. Strutturazione del corso in 4 cicli formativi: l’aspetto motivazionale, le potenzialità dei singoli e le loro risorse da mettere a disposizione, capacità ed aspettative personali, il progetto d’insieme ed il ruolo delle organizzazioni di volontariato, l’impegno spontaneo, volontario e gratuito come stile di vita e non semplice impegno settimanale. Inserimento finale con il Ponte o con associazioni sul territorio (rete locale).

Seminari di formazione sulla nuova legge sull’immigrazione: consulenza ed orientamento rivolti ai diretti interessati

2003

Adesione alla Fondazione Italiana Emmanuel per l’Assistenza al disagio Mentale e partecipazione al suo funzionamento

Volontariato presso la Casa Famiglia Emmanuel dedicata a persone con problemi di disagio mentale: organizzazione di attività ludico-ricreative, supporto nella gestione (pulizia, preparazione pasti, stiro, ecc.), supporto nei rapporti con le Istituzioni locali (regione, ASL, CIM, ecc.).

Gestite, spesso su segnalazione dei servizi sociali del IV Municipio, più di 200 richieste di assistenza volontaria (prevalenza anziani e portatori di handicap fisico leggero) per compagnia e aiuto nel disbrigo di pratiche quotidiane (fare la spesa, pratiche varie, ecc.).

In convenzione con il Centro Servizio di Volontariato SPES gestito lo sportello del Volontariato nel IV Municipio di Roma. Obbiettivo di favorire la diffusione e la crescita qualitativa delle attività di solidarietà e volontariato nel Territorio Nord-Est di Roma. Tra i servizi erogati: servizi di consulenza e formazione, attività di progettazione per interventi a rete o singoli, tutoraggio e monitoraggio in favore delle organizzazioni di volontariato, attività di consulenza giuridica, tributaria, fiscale, del lavoro e assicurativa, attività di formazione ed aggiornamento, attività di orientamento per individui o gruppi di persone interessate ad impegnarsi nel volontariato.

Avviati i primi corsi per aspiranti nuovi volontari, a fronte del notevole incremento via web di richieste per fare volontariato

Partecipazione alla definizione del Piano Regolatore Sociale Territoriale, attraverso i Tavoli di co-progettazione a livello locale. Focalizzazione sugli Sportelli di Segretariato Sociale

Avviato progetto sperimentale in collaborazione con la Cooperativa Sociale “Idea Prisma” in una zona periferica di Roma per il sostegno extra-scolastico a favore di bambini (italiani e non) per favorire la scolarizzazione, l’apprendimento e la loro integrazione.  Le attività proposte ai bambini sono laboratori di scrittura e lettura, supporto didattico, giochi matematici, teatro, danza, storia ed intercultura, gite. Previsto anche un supporto per i genitori.

2002

Relazioni con il CIM della ASL RMA per la definizione del funzionamento e della gestione della casa famiglia (definizione di un modello di funzionamento misto: pubblico-privato sociale). Attività di consulenza per la richiesta di riconoscimento come CO.DE.CO

2001

Partecipazione al progetto “Ambasciatori dell’EURO” promosso dal Comune di Roma e da Cittadinanzattiva, per una campagna d’informazione sulla nuova moneta presso giovani, anziani ed immigrati

Disponibilità su Internet di una Banca dati del sociale contenente più di 1000 organizzazioni sociali contattate nel corso dell’attività quotidiana dallo sportello informativo.

2000

Partecipazione al progetto “Speak Out! On European citizenship” promosso dall’Institute for citizenship di Londra. Il progetto, in corso di riedizione,  aveva l’obiettivo, anche attraverso l’utilizzazione dei moderni strumenti tecnologici (Internet), di stimolare i giovani delle scuole medie superiori di quattro nazioni europee al dibattito sulle principali tematiche riguardanti la cittadinanza europea. Il Ponte ha coordinato la partecipazione di quattro scuole italiane e per Roma di Scuole presenti nel IV° Municipio. Il progetto si è concluso nel luglio 2001 con la partecipazione dell’associazione ad un meeting a Strasburgo ove i giovani hanno preso visione dei “luoghi” istituzionali europei ed hanno incontrato personalmente alcuni rappresentati dell’UE

1999

Organizzazione, in collaborazione con Cittadinanza Attiva (ex. MFD), di una “Scuola di partecipazione”, sulle tematiche della cittadinanza attiva, del Terzo Settore e della partecipazione civile

Supporto legale e normativo per la creazione della “Fondazione Italiana Emmanuel per l’assistenza al disagio mentale”. Avvio della casa famiglia “Emmanuel”.

Animazione ludico-ricreativa, attraverso volontari, del tempo libero degli ospiti della casa famiglia “Emmanuel". Cura della casa e gestione quotidiana.

1998

Creazione di un Comitato Promotore per l’istituzione di una Consulta dei Giovani in IV Circoscrizione. Petizione popolare e presentazione di una risoluzione c/o il Consiglio Municipale

1997

Attivazione, in collaborazione con il Comune di Roma, dello sportello locale della Banca del Tempo. A tutt’oggi rimane l’unico sportello di Banca del Tempo ufficiale e riconosciuto dal Comune di Roma su tutto il territorio del IV° Municipio

Progetto “Generazioni Solidali” in collaborazione con il MOVI: organizzazione d’incontri nelle scuole sulla cultura del volontariato e della solidarietà. Il progetto era finalizzato a far compiere ai giovani interessati esperienze dirette nell’ambito del volontariato

Proposta, con relativo progetto di dettaglio, di destinazione di spazi comunali ad uso solidale attraverso la costituzione di un Palazzo della Solidarietà sito in Roma nel territorio del IV° Municipio

1996

Progetto “Giovani per la città”, in collaborazione con la FIVOL ed il CILO locale, per la realizzazione d’incontri nelle scuole per l’orientamento al lavoro

Attivazione di gruppi di pronto intervento sociale per l’assistenza ad anziani e a portatori di handicap fisico

Collaborazione con la Caritas locale nella gestione integrata dei relativi sportelli informativi

Attivazione di gruppi di volontari presso case di cura per persone con problemi di disagio mentale e reparti ospedalieri

1995

Attivazione di uno sportello informativo denominato “Informaservizio”, in collaborazione con la Regione Lazio, per la fornitura d’informazioni sui servizi socio assistenziali erogati alla cittadinanza dalle Istituzioni Locali e dalle organizzazioni sociali e per l’agevolazione dell’incontro tra domanda ed offerta di volontariato (400 richieste l’anno)

1994

Nascita dell’Associazione con Atto Costitutivo privato e registrazione dello Statuto